Ristorante eritreo Kilimangiaro

 

Se una sera non vi va di cucinare e sopratutto se avete voglia di sperimentare qualcosa di diverso vi voglio segnalare un po’ di posticini dove si può andare e mangiare molto bene. Naturalmente, vivendo a Milano, gran parte delle mie indicazioni si limitano a questa città, ma non potrò evitare di citare alcuni luoghi in altri lidi…

Ma per iniziare vi presento il luogo dove vado più spesso da quando sono a Milano, sicuramente perchè si mangia molto bene ma sopratutto perchè si respira una bellissima atmosfera, calda e solare. Il locale è semplicissimo, più vicino alla trattoria che al ristorante vero e proprio, ma il sorriso del sig. Abraham, proprietario del ristorante.vale  metà della cena.

Il ristorante si chiama Kilimangiaro ed è eritreo. I piatti del menù non sono tanti, ma tutto ciò che ho assaggiato era ottimo.

In modo particolare la crema di lenticchie, servita con l’ingera,  pane tipico eritreo che vi arriva già tagliato a spicchi. Ne prendete uno, ci mettete su un cucchiaino di salsa e poi avvolgete l’ingera. Scioglievolezza… La crema è saporita e non molto piccante, quindi va bene anche per chi non ama i sapori forti. Ho assaggiato anche la crema di ceci ed è un’ottima alternativa.

Gran parte del menù è costituta da piatti unici a base di carne, come il leb leb e lo zighini (piatto tipico eritreo). Quest’ultimo consiste in cubetti di carne di manzo condita con sugo piccante. Tutte le pietanze vengono servite in un unico piatto per tutti i commensali e si mangia rigorosamente con le mani e con il solo aiuto dell’ingera che fa da “sottopiatto” edibile e si accompagna con alcune cremine e l’insalata. Ci sono varianti anche non piccanti di questi piatti e anche una versione totalmente vegetariana.

Non vi spaventate…le prime volte vi sentirete impacciati di fronte a questo piatto,  imbranati e sporcherete qualsiasi cosa vi sia vicino.  Fa parte del divertimento. Potete sempre chiedere le posate, però davvero vi consiglio di provare a mangiarlo con le mani.

Magari qualcuno storcerà il naso al pensiero di mangiare tutti dallo stesso piatto e per giunta con le mani. Figuriamoci ora con l’incubo dell’influenza… Ma lavatevi le mani e lanciatevi. Da un senso di convvialità, di semplicità e amicizia impagabile. Almeno una volta, provate…

Se vi rimane spazio, i piatti sono infatti molto consistenti, potete provare come dessert il dolce di cioccolato e cocco. In verità è l’unico che ho provato finora, ma è veramente buono…

Insomma io mi sono affezionata molto a questo posto… Se potete andateci…

Informazioni utili:

Ristorante Kilimangiaro, via Felice Casati 7/9 20124 Milano.

Annunci